Incrostazioni di anni ’50…vivere vintage!

Tutti conoscono la predilezione che ho per le cose vecchie, che affondano le radici in epoche passate, ad esempio per gli abiti…ma qua siamo di fronte a qualcosa di ancor più esagerato. Ora vi dirò:

Mi è passato sotto il naso questo articolo mentre stavo cercando un appartamento a New York, visto che i prezzi sono notevolmente diminuiti, dove andare eventualmente a passare gli ultimi anni della mia vita…

Si tratta di una tipa (Patricia O’Grady, attrice di teatro) che aveva affittato assieme a delle amiche, un appartamento nel Village e che ha continuato a pagare circa 28 dollari al mese (come nel 1955) fino al 2018, data della sua morte per incidente d’auto.

Per tutti questi anni ha continuato a vivere in questa “time capsule” ferma al 1955, ed io la invidio…

La camera da letto

 

L’angolo dei ricordi…
Ancora il letto
La Signora O’Grady

 

Bei dischi!

Da qui inserisco una traduzione dell’articolo che ho trovato con tutte le informazioni sulla vicenda di Patricia, fatto con Google Translate più correzioni mie laddove era incomprensibile:

New York City è notoriamente costosa, specialmente quando si tratta di proprietà immobiliari. Tuttavia, ci si creda o no, quando l’appartamento in affitto con una camera da letto nel Greenwich Village costa circa $ 4,021 ($ 6,771 per due camere da letto), come notato in City Realty (immobiliare), c’era un inquilino che pagava solo $ 28,43 al mese fino a quando non fu investita da un’auto, a marzo.

Secondo il New York Post, Patricia O’Grady era una ex-attrice di 84 anni che si trasferì nell’appartamento situato all’ultimo piano nel 1955. Lei, insieme a tre coinquilini, accettò di spazzare il corridoio per un affitto mensile di $ 16.

Per chiunque abbia visitato o visto le foto di questo appartamento, è ovvio che un restyling è assolutamente necessario.

Prima dell’attuale proprietario, Adam Pomerantz, di Murray’s Bagels nel Greenwich Village, ha insistito per installare una combinazione di riscaldamento e unità di acqua calda nel 2008, O’Grady e le sue coinquiline hanno fatto una casa fuori dallo spazio ultra fondamentale.

Da quando l’ex attrice è rimasta sola nell’appartamento controllato da affitto dopo che i suoi coinquilini si sono trasferiti, il suo impegno le è valso uno degli affitti più convenienti a New York.

Evidentemente, qualcosa del genere è estremamente raro, anche per Celia Weaver, direttore delle ricerche e delle politiche presso le comunità di New York per il cambiamento, che passa gran parte del suo tempo a lavorare con inquilini di New York.

Come indicato nei risultati iniziali selezionati del sondaggio sulle abitazioni e le vacanze di New York 2017, “Le unità controllate da affitto hanno totalizzato il 22.000 o l’1% delle scorte nel 2017, continuando il graduale declino a lungo termine di questo tipo di unità”

Senza esempi comparabili da notare, Weaver ritiene che ciò sia chiaramente dovuto al fatto che i canoni di affitto continuativi controllati dal canone da prima del 1971 in edifici costruiti anteriormente al 1947, che non possono essere ereditati anche se c’è un bambino che vive nell’edificio, sono estremamente difficili da incontrare.

E mentre Weaver può conoscere un paio di altre unità controllate dal mercato, il tasso mensile più basso di cui è a conoscenza si aggira intorno ai $ 500.

Riguardo a tale discrepanza di prezzo, anche tra le unità controllate dai canoni, Weaver ha detto: “I proprietari di appartamenti ad affitto controllato hanno ancora la libertà di aumentare l’affitto di base massimo del 7,4% nel 2017/8 (o qualunque tasso definito dal governo della città di New York che anno solare) rispetto all’1,25% per un appartamento stabilizzato in affitto “.

Quindi, mentre gli appartamenti ad affitto controllato sono certamente molto più bassi del tasso medio di mercato, la legge è orientata verso il favore dei proprietari quando si tratta di valutare gli inquilini. “La progettazione di questi criteri è di eliminare gradualmente gli appartamenti ad affitto controllato. Al ritmo attuale, non ci saranno quasi più appartamenti così nel prossimo decennio “.

A quanto pare, l’affitto di O’Grady non è solo un risultato delle leggi sul controllo degli affitti. La CNN ha dichiarato: “Il precedente proprietario era scomparso diversi anni prima e l’esecutore della tenuta ha dichiarato a Pomerantz di non aver mai aumentato l’affitto di O’Grady perché gli piaceva così tanto e che i due erano grandi amici”.

Chiaramente, questo prezzo è scioccante per chiunque al giorno d’oggi. Quando i negoziati per la costruzione di O’Grady sono iniziati alla fine del 2001, all’inizio del 2002, Pomerantz non poteva credere che l’ex attrice pagasse solo $ 26,45.

Ciò che per lui è anche scioccante è stata la sua condizione di vita. Dato che la O’Grady è sempre stata una persona molto riservata, nel 2005 Pomerantz è riuscito ad accedere per la prima volta all’appartamento per riparare una perdita da una vecchia toilette a catena.

Immediatamente, si offrì di dipingere e aggiornare l’appartamento, al che la O’Grady declinò educatamente. “È chiaro che preferiva restare sola. Dato che era una buona inquilina e che aveva sempre pagato l’affitto in tempo, ho deciso di rispettare i suoi desideri. “

Il padrone di casa entrò di nuovo nell’appartamento nel 2007 e nel 2008 – una volta per scopi assicurativi e un altro per l’odore di gas – e scoprì che la sua inquilina non aveva nemmeno un adeguato sistema di riscaldamento. “Nel corso degli anni, si è affidata al calore degli appartamenti sottostanti e ad una vecchia stufa a gas in ghisa da 18 pollici”.

Questa volta, Pomerantz “implorò” di installare un sistema completo di riscaldamento e caldaia. O’Grady declinò di nuovo. La sua risposta fu: “Non sono degna di queste riparazioni e questi miglioramenti. Non pago abbastanza di affitto per garantirlo … sto perfettamente bene così com’è “, ricorda Pomerantz alla CNN.

Alla fine, il proprietario ha installato in ogni caso una unità di riscaldamento e acqua calda da $ 12.000 della Baxi, più circa $ 6.000 per spostare il suo contatore del gas, far funzionare i tubi del gas e installare i radiatori in tutto lo spazio.

Indovina un po? L’inquilino non l’ha mai usato.

Attualmente, Pomerantz sta investendo da circa $ 50.000 a $ 100.000 per sventrare e rinnovare l’unità di 800 metri quadrati, affittandola come una camera da due nella fascia $ 5.000 al mese. Si aspetta che i lavori siano completati a settembre o ottobre 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *