Categorie
Senza categoria

Pettegolezzo d’epoca!!! scoop

Mi piace il pettegolezzo e mi piace l’epoca

Mi servirò di questo piccolo scoop per portarvi di nuovo nei miei adorati anni ’40, e farvi vedere cose che hanno qualcosa a che fare anche con il lindy hop.

Intanto facciamo un passo indietro per spiegare un tipo di performance molto popolare negli anni ’30 e ’40 che prendeva il nome di Ballroom dance, il quale consisteva nella rappresentazione figurata nei locali notturni dei balli più in voga al momento, fossero tango o foxtrot che non i balli sudamericani venuti in voga durante la guerra in quanto gli Stati Uniti avevano inondato di dollari e importato ad Hollywood i paesi dell’America latina e la loro cultura (per modo di dire) ma soprattutto per evitare ingerenze da parte della Germania nazista.

Più di tante parole lasciamo parlare le immagini:

Questi sono i De Marco, molto famosi e molto bravi, ma non è di loro che voglio parlare, sennò il pettegolezzo non scaturisce.

C’era un altra coppia famosa, Frank e Jolanda Veloz, cognome che a qualche lindy hopper informato dovrebbe far rizzare le orecchie ma…andiamo avanti.

Intanto, a mio parere, non è che fossero tutto quel granchè, soprattutto Frank, che qui vediamo in un put-pourri di danze, tra cui anche qualcosa che osa chiamare Jitterbug (era uno dei nomi che davano all’epoca al lindy hop). A me dà l’impressione di un plantigrado sovrappeso che del lindy non ci avesse capito una mazza…guardate il primo minuto e mezzo e dal minuto 7 in poi:

…è terrificante, un nostro allievo lindy beginner al primo giorno di corso è già meglio, oltre agli strappi a cui sottopone la sua partner ed alla rigidità dove i bounce sta a tremila miglia di distanza.

Fermiamoci qua, per ora.

Vorrei presentarvi una delle più eleganti follower mai apparse nel mondo del Lindy Hop, cioè Jean Veloz,  quella del video Swing fever, si, una delle pietre miliari di quello che oggi viene definito Hollywood style. Ecco la tipa:

omonimia? Può darsi, ma andiamo avanti: intanto all’epoca non si chiamava Veloz ma Phelps, e quando conosce Frank, che teneva una rinomata scuola di ballo a Los Angeles, nel 1949, è sposata con Harold Davi un tenente della marina.

Frank e Jean cominciano ad esibirsi insieme, Jolanda la moglie di Frank e sua partner abituale era all’epoca in attesa di un figlio, ed ecco che  spunta questo articolo del Los Angeles Times che racconta di un incidente automobilistico avvenuto in circostanze che oserei definire opache e che ha come protagonista una Jean probabilmente su di giri ed un non ben identificato uomo che la accompagnava:

Mh…sono curioso, chissà chi era ‘sto misterioso personaggio che ad un certo punto scompare.

Nel 1956 Jolanda fa causa a Frank per infedeltà, sostenendo che la tradisse con la giovane Jean, al momento sua partner di ballo (solo?), nel 1962 ottiene il divorzio (stavolta crudeltà mentale) e la tutela dei figli.

Frank nel 1966 sposerà Jean che prenderà il cognome Veloz, 20 anni più giovane di lui.

Coclusione:

  1. Frank, in pratica, metteva i CURNAZZI a sua moglie con Jean, e lei faceva lo stesso con suo marito!
  2. Frank di Lindy non ha imparato una mazza da Jean.

Non essendo un moralista la mia opinione è che non è solo il Lindy hop a mantenere giovani ma anche un altro paio di cosette.

Infatti ritroviamo Jean in questo suo novantesimo compleanno, potenza della new swing craze,  su questa nave che balla con dei maschioni malesi (no vecchietti) che io quando avevo 18 anni me lo sarei sognato:

Che dire Jean? Che ti invidio! quest’anno ne compi 96, whooooooooo

Good Evening Mr. and Mrs. America and All the Ships at Sea

Walter Winchell

Lascia un commento